fbpx

Come sfruttare al meglio Google Ads per fronteggiare la chiusura dei negozi

Ci risiamo. Ogni volta che pensiamo di vedere una luce in fondo al tunnel, l’incubo pandemia torna in una nuova ondata che ci ricorda che la vita come la ricordavamo è ormai, appunto, un lontano ricordo.

Ho già scritto numerose volte riguardo alle opportunità che il digitale offre non solo per rimanere a galla, ma per aprire e sviluppare nuovi modelli di business che negli anni acquisiranno sempre maggiore importanza.

In questa occasione vorrei scendere un po’ più nello specifico e analizzare con voi un esempio concreto, quello della strategia messa a punto da MediaWorld nel 2020, in piena pandemia.

Premessa: è vero che parliamo di una grande catena ma si tratta di un esempio replicabile anche in scale molto piccole, con budget adeguati.

La chiusura dei punti vendita aveva messo in seria crisi l’azienda che, nonostante avesse già un canale ecommerce, non lo aveva mai messo a punto in maniera ottimale.

Sfruttando questa occasione, sono state messe in moto delle attività che (francamente nella loro semplicità, mi sento di dire) hanno prodotto risultati persino inaspettati.

RIORGANIZZAZIONE CAMPAGNE GOOGLE

L’azienda aveva campagne già in atto, ma non ottimizzate a dovere. Cosa significa? Che c’erano degli annunci pubblicitari che giravano, ma non erano stati continuamente controllati al fine di un’ottimizzazione di budget e risultati. Mostravano i prodotti, ma in maniera avulsa rispetto a quelli che erano i dati che raccoglievano. Lo strumento Google Ads porta con se una serie di dati fondamentali per il marketing online e offline, per esempio le ricerche fatte dai potenziali clienti (dato che adoro). Tenere conto dei termini di ricerca utilizzati e costantemente monitorarli significa correggere le keywords su cui avevamo puntato per le nostre campagne, per esempio, ottenendo risultati migliori.

ANALISI DEI DATI PER GUIDARE LA STRATEGIA

Analizzare i dati, come quello che citavo prima per esempio, ma anche parametri come l’andamento dei singoli annunci, ha portato a ottenere risultati concreti e una spesa ottimizzata. Ma non solo: sapere cosa cercano i clienti offre spunti sul tipo di promozioni e annunci da creare, generando un circolo virtuoso. Persino l’area commerciale può quindi giovare di queste preziose informazioni, portando valore a tutta l’azienda.

OPEN MIND = SUCCESSO, A DISPETTO DELLA SITUAZIONE

Affrontare una situazione negativa, cercare soluzioni, essere aperti a nuove strategie, imparare: in una sola parola, avere una mentalità aperta al cambiamento, porta al successo, nonostante qualsiasi circostanza esterna.

Un esempio rapportabile anche a realtà piccole e che si approcciano per la prima volta al digitale. Un approccio voltato al problem solving, l’unico che qualsiasi azienda può permettersi in questo momento.

Come sempre, sono a disposizione per qualsiasi approfondimento o chiarimento… Dietro a una nube di difficoltà, ci sono tante soluzioni, sempre.

× Buongiorno, come vorresti promuovere la tua attività?